ORA CAT sarà il nome dell’autovettura elettrica cinese che potrebbe rivoluzionare il mercato per via del suo prezzo

ORA, brand cinese dedicato alle autovetture elettriche e appartenente al gruppo del produttore Great Wall Motor, è in procinto di portare anche sul suolo europeo, Italia inclusa, il suo modello CAT.

Si tratta di un’auto completamente elettrica alimentata da un pacco batterie agli ioni di litio con catodo senza cobalto da 63 kWh capace di garantire 400 km di autonomia con una singola carica.

Alcuni dei dati tecnici sono i seguenti:

  • Lunghezza: 4.235 mm
  • Larghezza: 1.825 mm
  • Altezza: 1.596 mm
  • Pneumatici e cerchi: 215/50 R18 in lega
  • Passo: 2.650 mm
  • Peso: 1.510 kg
  • Accelerazione (0-100 km/h): 8,5 s
  • Motore: 126 kW, 250 Nm
  • Velocità massima: 160 km/h

Un unico motore a trazione anteriore con una potenza di 170 CV capace di rispondere alle esigenze di un utilizzo extra-urbano.

ORA CAT non spicca per prestazioni (dove è volutamente limitata), ma per la sua tecnologia: sensori ADAS proposti di serie, guida semi-automatica e diversi sistemi di assistenza, radar a 5 mm, 12 sensori ultrasonici, 4 videocamere per la visione a 360° e una videocamera anteriore a risoluzione aumentata per migliorare la precisione dei sistemi di assistenza.

Tutto questo è gestito dal chipset Qualcomm Snapdragon 8155 dedito all’automotive e dalla piattaforma Intel Mobileye per gli ADAS.

C’è inoltre un assistente alla retromarcia che registra gli ultimi 50 metri ed esegue le manovre contrarie necessarie per uscire da un parcheggio o una situazione complicata.

Per finire all’interno dell’abitacolo c’è una videocamera con riconoscimento del volto utilizzato per il monitoraggio dell’attenzione del conducente.

ORA CAT debutterà in Europa nella prima metà del 2022 e le prenotazioni saranno disponibili da dicembre 2021 tramite il sito ufficiale di Great Wall Motor, ma quello che non sappiamo ancora è il prezzo finale di un’auto che sul suolo cinese è venduta ad un equivalente di 14.000 euro.

ORA CAT potrebbe quindi giocare un ruolo determinate nello sviluppo del mercato delle elettriche quanto meno per livellare alcuni prezzi che attualmente sembrano puntare sugli incentivi dei singoli Paesi per rendere alcune autovetture appetibili.

Articolo precedenteFitbit Charge 5: benessere e salute nel mirino, ma quanto costa!
Articolo successivoBitcoin diventa per la prima volta moneta legale, in El Salvador
Classe '81, appassionato di tecnologia e internet. Dal 29 marzo 2007 scrive quotidianamente con passione sul suo blog www.mytechnology.eu | .it articoli inerenti queste due tematiche. Ha una bellissima moglie e due figli adorabili, e passa le nottate scrivendo articoli e giocando online con i membri del clan EraseR che conosce da ben 20 anni.

Rispondi