Nel corso del Philips Winter Event 2009 ho avuto l’occasione di presenziare alla presentazione della nuova gamma di televisori. Inutile dire che anche Philips punta tutto sui pannelli con retroilluminazione a LED, passando dalla tipologia EDGE dei modelli 7000 e 8000 a quella LED Pro della gamma 9000, che è la vera evoluzione di questo tipo di retro-illuminazione e che garantisce una illuminazione veramente giusta e su misura a seconda dell’immagine proiettata.

In questo articolo ho spiegato quale sia la differenza sostanziale che sta alla base dei nuovi pannelli LED.

Ci sono anche diverse nuove aggiunte nei modelli dell’anno 2010, e sono perfettamente sintetizzate nella foto che segue, la principale è il raggiungimento nella gamma 9000 dei 400 hz.

TV 2010

Dopo il break trovi tutte le informazioni, le foto e i video.

Nuovo design

Il look dei televisori che entreranno sul mercato intorno ad aprile sarà diverso da quello visto fino ad oggi; inoltre lo spessore, sebbene per Philips sia un fattore importante, non è stato portato all’estremo per non compromettere le prestazioni dell’impianto audio.

Video – Philips TV LED

Visione 3D

Philips è stato uno dei pochi brand che non aveva ancora reso noto quali fossero i suoi piani in merito alla visione dei contenuti in 3D, e ci ha tenuto a precisare che anche in questo campo si è mossa per fornire un’offerta completa. Le serie 8000 e 9000 infatti saranno 3D ready.

Nel corso di uno dei workshop ho avuto la possibilità di assistere alla proiezione di un breve filmato in 3D su un modello ancora non definitivo. Per rendere l’effetto 3D siamo stati equipaggiati di un occhialino del tutto simile a quello che ho avuto modo di provare al cinema Arcadia di Melzo alla proiezione di Avatar, ovvero uno basato sulla tecnologia XpanD. La mia opinione è che ci fossero ancora degli artefatti da sistemare ma nel complesso è stata una visione piacevole.

I TV Full HD 3D saranno introdotti sul mercato per l’estate 2010.

Video – presentazione gamma Full HD 3D

Ambilight

Per quanto riguarda Ambilight, è stato fatto un miglioramento ulteriore che permette a questa tecnologia di adattarsi al meglio in base al colore presente sulla parete di fondo. Fino ad oggi infatti l’uso ideale dell’ambilight era abbinato alla presenza di una parete di color bianco dietro il TV. Oggi invece tramite un menù apposito del televisore è possibile scegliere quale colore rispecchia meglio la pittura del nostro muro adattando di conseguenza la luce che viene emanata (vedi foto sotto).

Ambilight: selezione colore relativo alla pittura della parete

Wall mount

Un’altra novità ingegnosa che riguarderà l’intera gamma è relativa al Wall Mount, ovvero la possibilità di appendere il televisore alla parete. Chi di voi è pratico infatti avrà notato una cosa: quando si compra una TV e si decide di appenderla a parete la prima cosa che si fa è abbandonare la base di appoggio inclusa e comprare una struttura adatta all’affissione.  Questo ha due conseguenze: la prima è che il supporto di appoggio diventa un accessorio inutile ed anche uno spreco; la seconda è che occorre spendere soldi ulteriori.

Philips ha quindi pensato di equipaggiare i propri tv di un supporto in grado di essere ambivalente, permettendo quindi di essere utilizzato come base di appoggio a terra ma anche come struttura per l’affissione a parete.

In sostanza, qualora si decida di appendere la TV alla parete, non si dovrà far altro che ruotare un pezzo del supporto in modo che questo si adatti alla nuova posizione. Inoltre tale base presenta altri due elementi a suo favore: il primo è il fatto che non è necessario effettuare un’affisione precisa al millimetro per tenere la TV perfettamente orizzontale, e questo perchè Philips ha integrato la stessa idea di scorrimento già vista su altri suoi supporti; il secondo è che una volta appeso il TV sarà anche in grado di ruotare verso sinistra o verso destra di qualche grado, e questa è una funzione che spesso non la si ha nemmeno sui supporto universali.

Va detto però che se si è alla ricerca del minimo ingombro dal punto di vista dello spessore, questa soluzione forse non è delle migliori in quanto porta via una discreta quantità di spazio. Sulla base della mia esperienza però ritengo che, specie con i TV Philips, questo spazio è necessario per ottenere la giusta profondità necessaria per collegare i cavi sulle prese retrostanti senza troppi problemi.

Wall mount: il nuovo supporto ambivalente

Wall mount: focus sul sistema di fissaggio

Cinema 21:9

Se hai visto il video poco più sopra allora hai già capito cosa sto per dire. Chi nel corso del 2009 ha comprato una TV Cinema 21:9 probabilmente nel leggere quanto segue riceverà un duro colpo in quanto Philips ha infatti annunciato che uno dei TV a godere della tecnologia 3D sarà la prossima generazione di TV Cinema 21:9, molto simile a quella precedente se non per pochi dettagli. Il TV Cinema 21:9 Full HD 3D sarà introdotto sul mercato verso la fine dell’estate.

Telecomando

Con le nuove televisioni arriverà anche un nuovo telecomando dalla forma arrotondata e pensato per semplificarne l’interpretazione dato che secondo alcuni studi è risultato che quello precedente ponesse l’utente di fronte ad un numero di tasti esagerato. Quindi i telecomandi saranno di due tipi a seconda della serie, nei modelli più comuni sarà presente un telecomando con la scocca in plastica mentre il top di gamma farà sfoggio di materiali più pregiati come l’alluminio.

Inoltre i tasti saranno posti con un leggero rientrata rispetto alla superficie, e questo per evitare che qualora il telecomando venga appoggiato volontariamente o accidentalmente con i tasti rivolti verso il basso, si prema un pulsante senza il volere dell’utente.

NET TV

Le serie 9000 avrà la possibilità nativa di navigare in internet sfruttando la tecnologia wi-fi. I modelli delle serie 7000 e 8000 potranno sfruttare questa possibilità dopo l’acquisto opzionale di un adattatore USB.

Philips gode di una tra le migliori esperienze di Net TV, frutto anche di un accordo allargato con partners locali che garantiscono già da ora un accesso a diverse informazioni e contenuti video.

L’obiettivo per il 2010 è comunque quello di offrire una buona offerta riguardante il “video on demand” in qualità normale e HD, senza alcun bisogno di appoggiarsi a dispositivi o abbonamenti esterni.

Per l’Italia è già presente un discreto numero di partners, e questo numero incrementerà nei prossimi mesi includendo anche . Per quanto riguarda il video on demand prima di pronunciarmi aspetto di vedere come verrà messo in pratica.

Voglio infine ricordare che la Net TV di Philips è una delle poche a possedere un browser totalmente indipendente che permette di navigare in tutta libertà.

Le Foto

3 Commenti

  1. Serie 9000 spruz!
    Mi raccomando tienici informati sui formati ed i prezzi.

    Bella anche l’idea di usare la base anche come supporto a parete.

  2. ciao e grazie per la splendida recensione. Un unico dubbio: accenni al fatto che la nuova serie 9000 sia a 400 hz
    .In realtà sul sito philips le tre serie 9000 led pro ( 52 46 40 PLF9704H ) hanno come specifiche 200 hz.
    Come mai????

Rispondi