Fin da quando lo hanno presentato è nato in me un insano desiderio, perchè se si guarda ai vari diffusori bluetooth quasi sicuramente troviamo prodotti di plastica più o meno scadente. Il SoundLink Mini di Bose invece integra una scocca in alluminio ad un prodotto che sembra molto in stile Apple. E’ curato nei minimi particolari: dalla scocca ai pulsanti gommati fino alla base di ricarica che entra in funzione semplicemente appoggiando il dispositivo.

Alzandolo si sentono tutti i suoi 670 grammi, tanti per un prodotto così compatto ma che forse lo facilitano a stare fermo la dove lo si mette, aiutato dalla gomma antiscivolo removibile posta sulla parte che va in appoggio.

Il SoundLink Mini segue la moda del momento di fornire un diffusore bluetooth perfettamente compatibile con qualsiasi smartphone dotato appunto di Bluetooth. Il pairing è veloce e una volta fatto le volte successive basta accenderlo che in un secondo si sente il bip corposo dell’avvenuto collegamento.

003_Bose_SoundLink_Mini_Bluetooth_top_productshot_72dpi_A5

Sulla superficie in alto troviamo 6 pulsanti: accensione, mute, 2 volume, bluetooth (che serve più che altro la prima volta per effettuare il pairing tenendolo premuto per qualche secondo finchè la luce diventa blu), ingresso AUX qualora si voglia collegare un lettore mp3 tradizionale o una fonte sonora via cavo. I due pulsanti del volume sono rialzati rispetto agli altri in modo tale che siano riconoscibili anche senza guardare il dispositivo o in condizioni di scarsa illuminazione.

Sulla facciata di destra invece troviamo due fori: uno è quello per l’ingresso AUX mentre l’altro è quello per la ricarica qualora ci si muova e non si desideri portare con se la base. Nella parte sotto troviamo oltre ai contatti per la ricarica anche una presa usb che serve unicamente per l’aggiornamento del dispositivo. Nella confezione infine troviamo un alimentatore molto compatto, e la docking station che come dicevo ha un piccolo connettore grazie al quale semplicemente appoggiango il diffusore sulla base fa partire la ricarica.

Acusticamente parlando il SoundLink Mini è un buon prodotto, non eccezionale in quanto le sue dimensioni gli impediscono di sprigionare una certa potenza ma basta e avanza per l’ascolto all’interno di una singola stanza, ovvero l’ambiente per il quale è stato progettato. Mi piace come esalta le voci dei cantanti, mentre con i bassi fornisce un ascolto più normale, non troppo pompato. Non è il prodotto giusto se cerchi qualcosa da usare in ambienti aperti ed in occasioni particolari come feste ecc. in quanto l’audio in questo caso si disperderebbe troppo e le voci probabilmente prenderebbero il sopravvento; certo può andar sempre bene se vuoi semplicemente un sottofondo musicale che non disturbi.

SoundLink Mini integra una batteria che gli garantisce un’autonomia pari a 7 ore, ed il fatto di essere indipendente dalla presa a muro è il fattore chiave che rende questo dispositivo quasi perfetto. Per assurdo te lo puoi portare anche in macchina qualora non avessi un buon impianto.

L’unico difetto riscontrato è la portata del bluetooth che mi è sembrata non elevata, Bose dichiara 9 metri che è in linea con i limiti fisici del Bluetooth, ma da una stanza all’altra con una porta che fa da divisorio talvolta mi sono trovato nella situazione di dover riposizionare il cellulare; invece se si mantengono i due apparecchi “in vista” allora non c’è nessun tipo di problema.

Come tutti i prodotti Bose, non costa poco: 199 € è un prezzo decisamente elevato per un simile prodotto ma la qualità costruttiva in questo caso ripaga l’utente. Se ipoteticamente Bose un domani abbassasse il prezzo a 129 € (che è il prezzo che ritengo più giusto) potrebbe seriamente sbaragliare la concorrenza in questa nicchia di mercato.

014_Bose_SoundLink_Mini_rgb_environmental_72dpi_A5

Rispondi