Abbiamo visto la classifica dei 3 migliori auricolari full wireless sotto i 50 euro, ma ora è il momento di fare sul serio

Per lungo tempo le Apple Airpods sono state il modello di riferimento per tutti i TOP di Gamma, ma nella seconda metà del 2019 il mercato ha subìto uno scossone innalzando l’asticella qualitativa.

Terzo posto: Jabra Elite 75T

Migliora sotto diversi aspetti quello che era già il buon Elite 65T, ma il nuovo Jabra Elite 75T ha più di 7 ore di autonomia con una singola carica, 4 microfoni integrati per migliorare la conversazione telefonica e la possibilità di gestire l’equalizzatore tramite app.

Pro

  • Design
  • Autonomia
  • Gestione equalizzatore

Contro

  • Prezzo leggermente troppo alto

Secondo posto: Huawei Freebuds 3

Il prodotto che non ti aspettavi a fine 2019, con un’ottima riduzione dei rumori ambientali che permettono di avere sempre una conversazione in chiamata libera da disturbi. Non compatibile al 100% con tutti gli android, nel senso che se non hai uno smartphone Huawei ti perdi qualche funzione, ma restano degli ottimi auricolari.

Pro

  • Ottima riduzione del rumore in conversazione
  • Comodità data dal design non in-ear

Contro

  • Design copiato
  • Alcune funzioni disponibili solo con smartphone Huawei

Primo posto: Apple Airpods Pro

Il suffisso “PRO” diciamolo, è uno specchietto per le allodole. L’ennesimo stratagemma di Apple capace di creare una domanda la dove prima c’era il vuoto alzando anche l’asticella del prezzo di più di 100 Euro rispetto alle prime Airpods.

Ma le Airpods Pro sono comunque un ottimo auricolare con riduzione attiva del rumore, e per essere delle in-ear sono mediamente più comode rispetto alla concorrenza mettendo a repentaglio il mercato delle cuffie.

Pro

  • Design
  • Dimensioni
  • Qualità
  • Riduzione del rumore

Contro

  • Prezzo davvero elevato
  • La riduzione del rumore serve davvero?
  • Non hanno nulla di “Pro”

Rispondi