Huawei presenta i nuovi auricolari FreeBuds 3i

Dopo le ottime FreeBuds 3 Huawei ci riprova proponendo un auricolare true-wireless che si differenzia dal modello precedente in primis per il loro design.

FreeBuds 3i è infatti il loro nome e la “i” sta appunto ad indicare “in-ear”, una tipologia di auricolari che garantiscono un grip maggiore ed un isolamento acustico superiore.

Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto, anche nel FreeBuds 3i adottano la tecnologia Active Noise Cancellation che grazie all’utilizzo combinato di 2 microfoni rivolti verso l’esterno permette di diminuire il rumore ambientale fino a 32dB.

Un terzo microfono invece permette di catturare la voce dell’utilizzatore convogliandola all’interno del padiglione migliorando così la qualità della conversazione in chiamata.

Con una pressione prolungata del dito sull’auricolare si attiverà la modalità Aware che sostanzialmente disattiva la cancellazione del rumore permettendo una maggior consapevolezza dei rumori circostanti e permettendo di interagire con le persone senza la necessità di togliere gli auricolari.

Dei sensori sugli auricolari permettono di riconoscere alcune gesture che serviranno a sfruttare le varie funzioni, mentre altri posizionati sulla parte interna permettono all’auricolare di capire quando vengono tolti mettendo in pausa la fonte sonora.

Non mi pronuncio in merito all’audio, per il quale sarà necessaria una prova sul campo, mentre per l’autonomia si parla di 3 ore e mezza in riproduzione (1 in meno se in conversazione) ed una batteria integrata nel case di ben 410 mAh.

Le cuffie FreeBuds 3i sono certificate IPX4, e saranno disponibili nei prossimi giorni in due colorazioni: carbon black e ceramic white. L’aspetto più importante è però il prezzo, che per la prima volta per un auricolare di una certa rilevanza scenderà a 99 euro.

Rispondi