Quando il citofono cablato va incontro ad installazioni difficoltose ecco che il mondo dei campanelli senza fili può far risparmiare tempo e fatica

In un mondo pieno di soluzioni sempre più smart nel mercato della citofonia, esiste un mercato che va a sopperire ad alcune esigenze specifiche con soluzioni che puntano tutto sulla velocità d’installazione e al tempo stesso la semplicità d’uso.

Il campanello Philips WelcomeBell 300 è appunto uno di questi prodotti, ed è composto da due unità:

  • un pulsante IP65 con visiera antipioggia alimentato da una batteria a bottone
  • uno speaker ricevente, alimentato da 3 batterie AA, che squilla nel momento in cui viene premuto il pulsante

Sembra semplice perchè lo è: l’installazione infatti è immediata perchè non richiede il posizionamento di alcun cavo, e una volta inserite le pile l’operazione forse più complessa è quella di fissare a muro il pulsante con le viti in dotazione.

Ecco le caratteristiche principali di questo campanello:

  • suono personalizzabile via mp3
  • modalità notte
  • luce multicolore
  • portata 300 metri

Quella qui recensita inoltre è la versione 531014 ovvero quella MP3, a catalogo esistono più varianti dello stesso prodotto.

La prima caratteristica sopra elencata è molto semplice: è possibile scegliere come suoneria una di quelle presenti al suo interno, oppure è possibile tramite collegamento microusb trasferire degli mp3 qualora volessimo un suono personalizzato. Installando il software dedicato sarà molto semplice importare un file mp3. Lo spazio integrato è limitato ma nell’idea che alla fine ci servirà unicamente un file audio è più che sufficiente.

La modalità notte permette di silenziare la suoneria per 3, 6 o 9 ore con l’apposito pulsantino posto a lato.

La luce multicolore è un aspetto puramente estetico grazie al quale sarà possibile selezionare la luce più adatta. Da però la possibilità di capire che il campanello sta squillando quando le condizioni non permettono di udirne il suono.

L’ultimo aspetto riguarda forse la caratteristica più importante: la portata del segnale. L’unità principale WelcomeBell 300 sfrutta la frequenza a 433.92 MHz per comunicare con il pulsante e questo gli permette di raggiungere i 300 metri di portata. Una distanza quindi piuttosto ragguardevole che però si scontra con un piccolo inconveniente: a 300 metri sentire un campanello ma non poter interagire e sapere effettivamente chi lo sta suonando non sembra avere molto senso.

Questa portata va quindi considerata in virtù del fatto che il segnale dovrebbe riuscire a propagarsi senza problemi o ostacoli all’interno di un’abitazione o un ufficio tradizionale.

Nonostante l’unità principale abbia un volume della suoneria piuttosto elevato l’aspetto che più ho preferito è dato dal fatto che è portatile: è possibile predisporlo in modo da appenderlo a muro in modo da dargli una collocazione “ufficiale”, ma facendo in modo che con un semplice gesto lo speaker si possa sfilare e posizionare sul suo supporto magnetico per portarlo in giro.

Non mi viene difficile pensare a certe situazioni in cui questo aspetto può tornare utile, specialmente in estate: si va in giardino e solitamente il campanello rimane dentro casa e se arriva qualcuno non lo si sente. Con il Philips WelcomeBell 300 possiamo portarlo con noi in giardino ed essere sempre consapevoli che alla porta c’è qualcuno che ci aspetta.

Integrabile con i sensori di movimento

Una particolarità di questa linea è il fatto di poter andare ad integrare il prodotto con due tipi di sensori: WelcomeBell Add Contact per porte e finestre e Welcombell AddMove come rilevatore di movimento, facendo in modo che quando “scattano” suoni l’avviso dallo speaker rendendo l’intero sistema un po’ più smart e tutto questo ad un costo tutto sommato contenuto.

Pro

  • Facilità di installazione
  • Portata del segnale
  • Costo contenuto

Contro

  • E’ un campanello, quindi serve un contatto visivo per capire chi lo sta suonando

Prezzo e disponibilità

Il campanello Philips WelcomeBell 300 è acquistabile sul sito Avidsen ad un costo di 41 Euro nella versione base

Rispondi