Risposta:

si tratta di uno standard utilizzato per la codifica dei dati digitali audio e video. Sviluppato dal Moving Picture Experts Group (da cui la sigla MPEG), è stato introdotto nel 1998 e viene utilizzato soprattutto nella videotelefonia e nella televisione digitale, oltre che per la trasmissione di filmati via Web (il cosiddetto streaming) e per la memorizzazione su supporti CD-ROM. L’MPEG-4 supporta tutte le caratteristiche degli standard MPEG-1 e MPEG-2, oltre che una serie di altre caratteristiche tra cui, ad esempio, la gestione interattiva dei contenuti.

Rispondi