A mio avviso, con tutto il rispetto per Steve Jobs, credo di poter dire che dopo la sua morte lo si è voluto a tutti i costi dipingere Steve Jobs come un santo… fama che storicamente probabilmente non gli compete visto la sua fama più realistica di imprenditore cinico e particolarmente attento al design dei suoi prodotti (non solo quello “esterno” ma anche a quello “interno”). Come si poteva immaginare dalla sua biografia che puntualmente è in vendita in questi giorni per stimolarne la vendita non si è mancato di citare alcuni passaggi che riguardano Bill Gates, con dei toni piuttosto duri.

In particolare Steve accusava Bill di essere un bravo copiatore, una persona molto intuitiva ma con poca immaginazione. Bill ha quindi voluto rispondere pubblicamente a queste “accuse” che a mio avviso non sono nulla di nuovo, ma lo ha fatto comunque smorzando eventuali polemiche con la seguente frase: “nell’arco di 30 anni abbiamo lavorato insieme, lui (Jobs) ha detto tante cose carine sul mio conto ma anche cose dure”.

Ecco quindi il video dell’intervista a Bill Gates.

 

Rispondi