sabato, 20 Aprile 2024
HomeHardwareWirelessEero Wi-Fi: bella idea di m****

Eero Wi-Fi: bella idea di m****

eero

Posso essere cattivo una volta tanto? Dai lasciatemelo fare, perchè va bene tutto ma farmi passare un router wi-fi per qualcosa di innovativo e poi dirmi che costa il doppio di una configurazione tradizionale a me un po’ le fa girare.

Eero Wi-Fi quindi cos’è? E’ un dispositivo wifi che a detta dei suoi realizzatori è in grado di capire i problemi di ricezione delle nostre case e fornire la migliore copertura possibile. Come lo fa? dandoci un kit di 3 pezzi al costo di 299 dollari. Per cui se per casa nostra bastano 2 dispositivi abbiamo pure speso tanto per nulla. Il funzionamento è semplice: un dispositivo lo si collega al proprio modem o direttamente alla rete e gli altri si collegheranno in automatico a lui.

L’intero sistema è adattivo e intelligente in quanto crea un network basato su un mix di frequenze da 2.4 o 5 GHz in base alle esigenze e qualora vi siano delle interferenze ambientali. Questo è l’unico punto a cui posso ancora ancora dare un punto a suo favore, a patto però che tutti i dispositivi che uno ha in casa supporta i 5 GHz.

Il primo settaggio è automatico e avviene via cellulare tramite un’app che sfrutta il bluetooth, e qui non ci siamo perchè conoscendo la portata ridicola di una trasmissione bluetooth, ora inizio già a capire il motivo per cui ti diano un kit con 3 dispositivi.

Il sistema dovrebbe così capire come meglio posizionare gli apparecchi supplementari i quali comunque vanno sempre alimentati tramite presa a parete e a giudicare dal video sembra che tutti abbiano alimentatore con cavo, quindi non sempre facilmente posizionabili.

Ah! ma Eero si aggiorna automaticamente il firmware! Aaaah beh allora siamo a cavallo, come se fosse una cosa che farà giornalmente!

Inoltre ai nostri ospiti potremo in tutta comodità inviargli la password della rete, ma ovviamente se questi hanno l’app Eero installata: e chi non ce l’ha? Quindi al posto di dargli una password facciamogli scaricare un’app e poi gli diamo una password: semplice no?

Quindi, prendeteci poco in giro… va bene tutto ma i casi che potrebbero portarmi all’acquisto di Eero sono solo due:

  • giro per casa con tutto spento (cellulare, tablet, PC), e non mi sono mai accorto che alcune stanze non sono coperte;
  • vivo nell’ignoranza e nell’era della disinformazione e non so che esistono i range extender, che costano 20 Euro e non 125 Dollari come prendere una seconda base opzionale, i quali grazie al WPS poi si collegano in un istante al proprio router.

Di intelligente quindi, in Eero, ci vedo ben poco. Non è che tutto quello che è bianco ed ha un buon design deve costare quanto un rene.

SourceEero
Paolo Colombo
Paolo Colombohttps://www.mytechnology.eu
Classe '81, appassionato di tecnologia e internet. Dal 29 marzo 2007 scrive quotidianamente con passione sul suo blog www.mytechnology.eu | .it articoli inerenti queste due tematiche. Ha una bellissima moglie e due figli adorabili, e passa le nottate scrivendo articoli e giocando online con i membri del clan EraseR che conosce da ben 20 anni.
ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

CONTINUA A SEGUIRMI

855FansMi piace
394FollowerSegui
429FollowerSegui
247FollowerSegui
6,540IscrittiIscriviti

ULTIMI ARTICOLI