Philips Cinema 21:9
Philips Cinema 21:9

Prezzo: n.d. – Si mormora intorno ai 4.000 € ma è tutto da confermare.

Sito Ufficiale: http://www.cinematicviewingexperience.com

Disponibile: questa primavera

Vi avevo già parlato in passato di questa nuova televisione di Philips, denominata Cinema 21:9 per via del nuovo formato cinematografico che punta ad eliminare le barre nere tipiche del 16:9. Dopo averlo visto di persona al Consumer Lifestyle Event 2009, e sebbene si trattasse di un modello pre-preduzione e quindi non ancora definitivo, non posso non esprimere il mio stupore di fronte ad una TV di tale estensione. Stiamo infatti parlando di un LCD Full-HD 56″ ultra wide, l’altezza del pannello è paragonabile a quella di un 42″ ed è chiaro che la sua particolarità è l’estensione sul piano orizzontale che la rende veramente “cattiva” (nel senso di sexy).

Dopo il break trovate nuove informazioni, foto ed un video della presentazione a cui ho assistito.

Il design dell’involucro è molto gradevole. Nella dimostrazione a cui ho assistito, che affiancava il 21:9 ad un 42″ della gamma Philips, la visione mostrava del rumore di troppo che probabilmente è dovuto al fatto che la TV non era ancora quella “definitiva”…tant’è vero che la tecnologia Ambilight non era presente o comunque non era attiva, sebbene quello ufficiale ne è provvisto. Resta il fatto però che nel guardare l’immagine proiettata sulla TV 21:9 riuscivo a vedere senza troppi problemi i pori della pelle di Robert Downey Jr. nel film Ironman.

La mia perplessità maggiore riguardava il tipo di visualizzazione con i formati 4:3 e 16:9, che sono la quotidianità delle trasmissioni televisive nel nostro Paese. Mi è stato spiegato che mentre per il primo non ci resta che adattare l’immagine in modo che ci siano delle barre nere verticali; nel secondo caso c’è la possibilità o di vederlo sempre in 16:9 oppure di ottimizzare il video in modo da vedere l’immagine a schermo pieno, in questo caso l’immagine verrebbe “tirata” in maniera progressiva, vale a dire lasciando inalterata la parte centrale mentre più si va verso l’esterno e più l’immagine viene in qualche modo scalata. Inoltre in caso ci siano i sottotitoli, questi verrebbero riconosciuti automaticamente e quindi l’adattamento si fermerebbe in modo tale da non perderli.

Ora vediamo quali caratteristiche presenta il Cinema 21:9

  • LCD 56″ Full-HD, con risoluzione 2560x1080p
  • Tecnologia Ambilight Spectra, ovvero la retro illuminazione su 3 lati che contribuisce a dare maggiore atmosfera alle immagini
  • Tempo di risposta di ben 1 ms
  • 200Hz Clear LCD
  • Contrasto 80.000:1
  • Integrazione della tecnologia NET TV, che avremo modo di vedere meglio in futuro, ma che in sostanza porta un’accesso diretto ad internet direttamente sul televisore
  • 5 porte HDMI 1.3a
  • DLNA
  • Wi-Fi

In definitiva, Philips Cinema 21:9 è la televisione perfetta per chi desidera estendere l’esperienza cinematografica anche tra le mura di casa sua. L’unico neo riguarderà molto probabilmente il prezzo, che sebbene non sia ancora stato ufficializzato, sarà di certo la debolezza principale di questa TV, che probabilmente rimarrà un sogno per molti.

5 Commenti

  1. Come già avevamo detto tra di noi, nutro le tue stesse perplessità.

    Ma se divento milionario, potrei anche spenderle 2 lire per questo 🙂

    Spero di vederlo presto dal vivo anche io.

Rispondi