Oggi vediamo la recensione della telecamera Imou Ranger 2, il seguito della Ranger vista lo scorso aprile

La nuova Imou Ranger 2 bisogna dirlo: è così carina che ti vien voglia di accudirla, e rispetto al modello precedente oltre ad un design molto più moderno e raffinato ora prevede una porta ethernet per poterla collegare al router anche via cavo.

Contenuto della confezione

Il contenuto della confezione è piuttosto semplice:

  • Videocamera Imou Ranger 2
  • Manuale di istruzioni (anche in Italiano)
  • Alimentatore da muro
  • Cavo di alimentazione con attacco micro-usb
  • Supporto il plastica per il fissaggio a muro
  • Viti per il fissaggio

La video recensione

Prima installazione

Installazione ancora una volta pulita e veloce, la prassi è sempre la stessa dei modelli visti in passato:

  • scaricare l’app Imou dall’App store
  • avviare l’app
  • scansionare il codice QR
  • e quando richiesto avvicinare il telefono alla telecamera in modo che possa sentire il flusso audio emesso dal telefono che permette alla telecamera di auto configurarsi

Vi ricordo che nel caso della Ranger 2 avete due possibilità di installazione: Wi-Fi oppure tramite cavo ethernet, molto utile se si vuole raggiungere punti dove il segnale wi-fi arriva con difficoltà.

Qualità audio-video

La Imou Ranger 2 offre immagini in Full-HD che come qualità non sono il massimo a livello di pulizia e dettaglio dell’immagine, ma è quanto basta comunque per distinguere molto bene ambienti e persone al suo interno.

L’audio è buono, si sentono chiaramente i rumori ambientali, mentre quando si abilita l’audio a due vie lo speaker gracchia un po’ ma offre comunque un volume buono e udibile senza particolari problemi.

Segnalo, per chi ne avesse bisogno, che i video registrati manualmente ed estratti da questa telecamera in fase di montaggio con Premiere (trovate i test audio/video all’interno della video recensione) non hanno presentato particolari difetti di sincronizzazione o salto immagine, cosa che invece sono capitati con la Cue 2.

Foto Test Imou Ranger 2 (per i test video vi rimando alla video recensione)

Analizzando lo scatto in notturna, è possibile confrontarlo con quello della Cue 2 e notare come quello che vedete qui riprodotto sembri leggermente più scuro (presta attenzione alle travi in alto a sinistra). Penso che questo fattore sia dipeso dal grandangolo della Cue 2 che catturando più fonti luminosi riesce a schiarire leggermente l’ambiente.

Nel complesso però la visibilità rimane ottima anche per la Ranger 2.

Qualità video in notturna

Imou si conferma per la terza volta un’ottima soluzione per quanto riguarda la visione notturna: ottima capacità di visione anche in ambienti medio grandi e gli infrarossi sono mascherati quindi nella stanza buia non si crea quell’effetto faro come era capitato nel caso della Ezviz Mini O.

La sirena integrata

Un’altra caratteristica introdotta nella Ranger 2 è la sirena. Attivandola via app è possibile fare in modo che quando la telecamera rileva un evento suoni una sirena.

Il volume di tale sirena non è basso, ma non è capace di uscire con decisione dai muri di casa e quindi rimane un reale dubbio sull’efficacia di questa funzione.

Inoltre nel caso della Ranger 2 quando si abilita la Human Detection la sirena si interrompe non appena la telecamera comincia a seguire il soggetto e quindi parte per una frazione di secondo per poi spegnersi.

Funzionamento App

L’app è uno degli aspetti più convincenti del sistema Imou: sebbene ci siano delle piccole imperfezioni nella traduzione di alcuni vocaboli o alcune cose vadano leggermente affinate, l’app si è sempre comportata bene quando si tratta di andare ad accedere al flusso audio/video o per gestire quelle che sono tutte le funzioni della telecamera.

Va inoltre ricordato che è disponibile un software windows per il monitoraggio qualora si nutra l’esigenza di avere sotto controllo più telecamere in un’unica schermata. In tal caso il ritardo d’immagine è leggermente superiore rispetto all’app ma pur sempre accettabile.

Utilizzo multi utente

Come già detto in occasione della Cue 2, è possibile una gestione multi utente a patto che il secondo utente si crei il suo account con il quale poi l’account principale potrà decidere di condividerle.

Offerta Cloud e registrazione su MicroSD

Come già detto in passato è uno dei punti chiave delle telecamere più aggiornate: la possibilità di registrare sul cloud gli alert che vengono rilevati.

Ovviamente anche Imou permette una sorta di abbonamento ma che a mio parere non è conveniente se si ha più di una telecamera. Tanto per dare una cifra attualmente la memorizzazione degli ultimi 7 giorni ha un costo pari a 29.99 USD/anno, questo costo però è riferito ad una singola telecamera quindi se ne abbiamo 2 il costo raddoppierà.

In alternativa abbiamo la possibilità di registrare su micro-sd: generalmente si tratta di memorizzare circa 15 secondi di filmato, ma se nell’ambiente persiste magari anche solo un suono allora la registrazione si prolunga.

Questo in caso di rilevazioni automatiche, perchè c’è sempre la possibilità di accedere manualmente via app ed avviare una registrazione ben più lunga dei 15 secondi standard.

In definitiva

Si tratta di un ottimo passo avanti rispetto al modello precedente: il design è stato migliorato molto ma ne sono state anche diminuite le dimensioni generali. A circa 55 Euro quindi risulta davvero difficile trovare una videocamera con tutte queste caratteristiche e con lo stesso livello di affidabilità.

Rispondi