Tra i modelli di finte Airpods provati, si sono dimostrati i più affidabili. Questa è la recensione degli auricolari TWS i10

Sono il modello che meno delle altre assomigliano alle Airpods originali: il case lo capisci subito che non è quello originale per via dei led frontali e dell’insenatura che facilita l’apertura del coperchio.

Eppure non lasciarti ingannare, i TWS i10 sono auricolari full wireless fantastici.

La confezione è minimale e all’interno troviamo però una piccola sorpresa: un cavo USB-C che ci permette di ricaricare gli auricolari qualora non volessimo sfruttare un’altra sua particolarità ovvero la ricarica wireless.

Prima ancora delle Airpods 2 quindi (questo modello era già in commercio mesi prima), i cinesi sono riusciti ad integrare la ricarica senza fili all’interno di un prodotto davvero molto rassomigliante.

Ma un prodotto così piccolo, e soprattutto economico dal momento che costano tra i 20 e i 30 Euro (Amazon è un po’ più cara in questo caso), non potrà certo offrire le stesse prestazioni del modello originale da cui prende ispirazione… no?

Da questa immagine si vedono ben chiare le principali differenze del case con il modello originale

La risposta infatti è no, ma con riserva.

I TWS i10 non suonano bene come le Airpods, e soprattutto non hanno lo stesso microfono per cui in conversazione la differenza qualitativa è ancora più marcata.

Ma considerando la forbice di prezzo esistente tra i due auricolari devo dire che comunque le TWS i10 non sfigurano, anzi più che possono si difendono con le unghie.

Hanno infatti un buon suono, non particolarmente elaborato, ma che lascia stupìti chi si aspetta da un prodotto simile delle prestazioni audio scadenti.

Dal punto di vista dell’autonomia invece siamo intorno alle 3 ore, ma questa volta non ci sono imperfezioni sul livello di carica e non ci sono bug che rendono difficoltosa la ricarica. Semplicemente funzionano bene, molto meglio dei modelli TWS i12 e TWS i14 già visti nelle passate recensioni.

UPDATE a distanza di qualche mese: l’autonomia del case si è dimostrata un po’ instabile richiedendo più attenzione alla ricarica rispetto all’inizio.

Insomma, non voglio dilungarmi troppo e sono consapevole che nel momento stesso in cui questo articolo verrà pubblicato i cinesi si saranno inventati altri 5 o 6 modelli di TWS ma queste, le TWS i10 rimangono una certezza dal punto di vista del suono e dell’affidabilità.

Pro

  • Design Airdpods style
  • Carica wireless
  • USB-C

Contro

  • Affidabilità
  • Prestazioni audio

Rispondi